Mi sono ammalata di antropocene

-Ehi, ehi, svegliati! È tardi, svegliati!

-Mmm…cosa? Che c’è? Chi sei?

(…)

– Ah, ciao, Ma’.

– Ma’? A chi? A me?!? Ma come ti viene in mente di chiamarmi così? Alzati piuttosto.

– Lasciami in pace, Ma’, ancora un pochino, dai.

– Lasciarti in pace? Io a te? Leggi qui, va’.

Ma’, t’ho detto che son stanco, non ho voglia adesso di leggere un giornale.

– Guarda che è roba che hanno scritto amici tuoi.

Ma’, lasciami stare, dai.

– Ti ho detto di non chiamarmi Ma’. Comunque questi dottoroni che mi hanno visitata dicono di me cose da matti.

Che dicono, Ma’?

-Dicono che tu e i tuoi fratelli m’avete ammalata.

Ammalata di cosa?

-Ammalata di plasticaccia, pasticci radioattivi, schifosa polvere di carbone.

Mai sentita sta malattia, Ma’, sei sicura? Non è che è una delle tue storie?

– Dice qui che la diagnosi è Antropocene.

Ma sì, Ma’, quanto la fai lunga, vai un periodo alle terme, vedi che stai meglio.

– Dice qui che non guarisco più, mortacci. Mannaggia a me quando vi ho presi in casa.

Ammazza quanto la fai lunga, Ma’.

– Che superficiale che sei, ma non ti vedi? Alzati ‘sto letto, va’. Che quando sarò morta sì che mi penserai.

Quanto sei melodrammatica, Ma’.

– Mi sento così sola, così brutta, stanca.

Ti faccio un caffè, Ma’?

-Ma quale caffè e caffè…guardami, per cos’è che m’avete ridotto così, poi? M’avete riempita di plastica per mettervi la spesa nelle buste e portarvela a casa.

In effetti c’hai ragione, Ma’.

-Ti ho detto di non chiamarmi Ma’.

Ma non sei la Madre Terra?

– Non per te, Uomo, potessi ti caccerei di casa.

Risultati immagini per edward hopper

Automat, 1927 by Edward Hopper

15 pensieri su “Mi sono ammalata di antropocene

  1. Non capivo di cosa stavi parlando e poi nel finale ho ritrovato il senso di tutto e in quel momento ho capito come fosse terribilmente vero quello che hai scritto! In poche righe tu riesci a dire tanto e questa è una delle tue (tante) qualità.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...