Appunti e speranze (2017 edition)

Consulterò il cellulare solo a ore precise,
come si fa con gli incontinenti e gli ossessivi
mi darò regole precise da rispettare.

Userò il tempo e l’attenzione residua
per guardare negli occhi la gente, cullare un pensiero, farmi un sonnellino.

Non mi arrabbierò più per il disordine
non voglio mai più leggere su un biglietto natalizio
“Mamma ti voglio bene anche se ti arrabbi per il disordine”.

Leggerò un libro al mese
proverò a scrivere un racconto in dodici mesi.

Farò una cosa alla volta, con calma e attenzione pensando a cosa sto facendo
e non a quello che potrei fare o che farò.

Giocherò almeno per un’ora a settimana
leggerò ad alta voce almeno due storie alla settimana
dirò una preghiera una sera sì e una no.

Dirò meno “aspetta un attimo” e più “sì, subito”
praticherò la gentilezza, la sospensione del giudizio, il pudore e l’allegria.

Decontrarrò le mascelle, rilasserò i muscoli chiuditori del condotto uditivo: ascolterò pacificamente.

Monderò un po’ di cagacazzismo in favore di una quota di peace&lovismo.

Laverò l’auto una volta soltanto
Ripasserò la precessione degli equinozi
Penserò molto a ciò che è vicino, un po’ a ciò che è lontano.
Avrò tempo e se mi sembrerà ancora una volta di non averlo, vorrà dire che lo troverò.

13 pensieri su “Appunti e speranze (2017 edition)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...