Sorriso, rise, risata, come me vie’ da ride…

Quelli che, anche quando stanno sorridendo fortissimo, con gli occhi a semicerchio e zigomi rialzati, hanno gli angoli della bocca all’ingiù; guarda che è un bel problema non riuscire a comandare alla bocca di sorridere fino in fondo.

Quelli che quando ridono di gusto mettono la mano davanti alla bocca, manco stessero sbadigliando di grassa noia o starnutendo aviaria.

Quelli che, anche nel sorridere, specie se son seduti a tavola, appoggiano la guancia sulla mano e velano il sorriso con l’anulare e il mignolo: la pudicizia del sorriso, mica mi piace così tanto.

Quelli che mimano la risata, la fingono svogliati, contraendo gli addominali e spingendola su, verso la bocca, per poi far sbuffare appena le narici: non ridere se non ti va è uno dei diritti inalienabili dell’uomo.

Quelli che ridono senza criterio alle battute di chi amerebbero sedurre e più che ridere sembrano starnazzare.

Quelli che ridono con la bocca, ma gli occhi son presi da altre faccende.

Ridere e sorridere sono arti sublimi, bisogna farlo al meglio di sè, allenandosi ogni santo giorno, seguendo poche semplici regole:

  • farlo spesso, diciamo non meno di ventitré volte al dì
  • farlo senza pensarci su
  • farlo secondo natura
  • farlo sfidando l’eventualità di avere un pezzo di verdura sugli incisivi
  • farlo davanti allo specchio, non per guardare com’è, ma per regalare a sè il primo sorriso della giornata
  • farlo e basta
  • farlo con tutti, praticare la più totale e disinibita promiscuità

Attiva un sacco di muscoli, fa muovere il diaframma in un modo unico che ripulisce stomaco e polmoni un una botta sola, leviga le rughe del viso, ossigena i tessuti, non costa nulla, contagia senza ammalare, alleggerisce giorni e cuori.

iber_76422_web-900x600

7 pensieri su “Sorriso, rise, risata, come me vie’ da ride…

  1. Sfondi, di nuovo, una porta aperta, e la foto è magnifica. Il problema è che alcuni con la mano davanti ridono così di natura, quindi non basta educarli a farlo senza pensarci. Una specie diffusa e che mal si accorda con le risa sconquassate e grasse della sottoscritta. E dire che ne ho sposato uno… che sorride appena, anziché ridere. Non farmici pensare 😉

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...